domenica 17 maggio 2015

Torta Fragole e Panna con crema Diplomatica

 
Oggi il mio nonnino compie 85 anni e
dedicare a lui, sempre così generoso e divertente,
qualche ora del mio tempo per preparargli un dolce
da mangiare tutti assieme
mi è sembrato davvero il minimo che potessi fare.
 
Ho voluto preparargli 
 una torta da compleanno
classica e rispondente ai gusti semplici delle persone anziane.
 
La moda del momento
- pasta di zucchero -
non mi piace particolarmente.
 
Ho optato per panna e fragole,
intramontabile e che piace praticamente a tutti.
 
E, ammetto,
il risultato finale
io lo trovo così tremendamente chic.
N'est-ce-pas?
 
 
INGREDIENTI
(per una torta da 24 cm)
 
- per il Pan di Spagna
5 uova
150 g. zucchero semolato
150 g. farina
 
Per il Pan di Spagna a regola d'arte, questa è la ricetta originale.
Solo uova, zucchero e farina.
Niente aromi e niente lievito.
Se, però, temete che  non vi riesca abbastanza alto, unite 10 g. di lievito per dolci.
 
- per la farcia
 
600 g. fragole
25 g. zucchero semolato
 
- crema diplomatica
 
250 ml. panna fresca
25 g. zucchero a velo
 
600 ml. latte fresco intero
150 ml. panna fresca
150 g. tuorli
150 g. zucchero
50 g. amido di mais
1 baccello di vaniglia
 
- per la bagna
 
150 ml. acqua
75 g. zucchero semolato
1 cucchiaio di limoncello
 succo rilasciato dalle fragole
 
- per la decorazione
 
500 ml. panna vegetale da montare
500 g. fragole
 
PREPARAZIONE:
 
Il giorno prima:

 preparate il Pan di Spagna.
Tirate le uova fuori dal frigo qualche ora prima del loro utilizzo,
imburrate ed infarinate lo stampo e preriscaldate il forno,
modalità statica, a 180°.
 
Montate le uova con lo zucchero a lungo.
Almeno 10 minuti.
Per aiutare la montata, aggiungete un cucchiaio di acqua bollente per ogni uovo.
 
Una volta ottenuto un composto gonfio e spumoso,
abbandonate le fruste elettriche e unitevi la farina,
setacciata, in due o più riprese
ed amalgamandola con movimenti delicati dal basso verso l'alto.
 
Versate nella tortiera partendo dall'esterno e non usate spatole o cucchiai per livellarlo.
Tantomeno non battete la tortiera sul piano di lavoro.
 
Cuocete per circa 20 minuti.
E', comunque, indispensabile la prova stecchino.
 
Una volta cotto, fatelo raffreddare per 10 minuti nel forno con lo sportello semi aperto.
Trascorso quel tiratelo fuori dal forno, sformatelo e ponetelo a raffreddare su una gratella.
 
Conservatelo, una volta freddo, avvolto nella pellicola trasparente e chiuso in un sacchetto del pane.
 
Il giorno dopo:

 tagliate a pezzettini le fragole, spolveratele con 25 g. di zucchero e tenetele da parte.
 
Ora preparate la crema pasticcera.
Io uso il metodo "vulcanico", reso famoso dal maestro Montersino.
 Qui il video con la preparazione.
 
 Preparate la crema chantilly,
montando la panna fresca con lo zucchero a velo.
 
Quando la crema pasticcera sarà ben fredda, incorporatevi la crema chantilly
ottenendo, in questo modo,
la crema diplomatica.
 
Unitevi pure le fragole,
serbando il loro succo.
 
Preparate la bagna: fate bollire acqua, zucchero e limoncello ottenendo uno sciroppo.
Unitevi il succo rilasciato dalle fragole.
 
Tagliate il Pan di Spagna in tre dischi.
Bagnate il disco inferiore,
farcitelo con metà della crema alle fragole.
 
Richiudete con un altro disco bagnato anch'esso.
Farcite con l'altra crema e richiudete con l'ultimo disco.
 
Montate la panna con le fruste elettriche
e stuccatevi tutta la superficie della torta con una spatola larga.
 
Decorate con le fragole e con ciuffetti di panna,
dando libero sfogo alla vostra fantasia.
 




 
Le foto dell'interno, per ovvi motivi,
ora non ci sono.
 
Se riesco a scattare una foto dignitosa della fetta,
la posto.
Promesso.
 
 
 
 
 
Posta un commento