martedì 9 febbraio 2016

La Sacher Torte, nella versione del maestro Knam.



 
In questo giorno per me speciale,
perché legato al ***esimo compleanno della mia dolce mamma,
non posso non ripubblicare la ricetta della sua torta preferita.
 
E non posso non dedicarle nuovamente queste parole
che tanto le piacquero.
 
"Il post di oggi non posso che dedicarlo a lei.
A lei, la prima di quattro figli.
 
A lei, che ha respirato l’aria della Ville Lumière quando qui si stava per uscire dalla miseria.
 
A lei, che in pausa pranzo,
gironzolava tra i corridoi di Galeries Lafayette,
o sorseggiava caffè scambiando qualche chiacchiera con Nureyev.

A lei, la più moderna e aperta delle sue coetanee.
A lei, innamorata dell’arte, della natura, degli animali.
E del mio papà.
A lei, sempre in ordine e ben truccata.
 
A lei, che ammette candidamente di vivere per la sua famiglia.
A lei, che mi supporta. E mi sopporta.
A lei, sempre presente quando c’è da asciugare qualche lacrima.
A lei, che le mie scelte le ha sempre difese.
E giustificate, anche se non hanno portato a nulla di buono.
A lei, che se una torta non è al cioccolato, non può nemmeno definirsi “torta”.
A lei, la mia più grande amica.

A lei, che so si commuoverà leggendo queste righe.

A lei, la mia mamma".

Buon compleanno!

 
La torta di oggi è stata quella che, nel prepararla,
mi ha dato, in assoluto, le sensazioni più piacevoli.
 
Sapere che mi accingevo a preparare uno dei capolavori della pasticceria,
 una delle torte più apprezzate ed imitate,
per giunta nella versione infallibile di uno dei miei miti,
mi ha dato quasi delle scariche di adrenalina.
 
Il risultato,
poi,
è stato fantastico.
Meraviglioso.
 
E' perfetta.
E' la Sacher perfetta.
 
E, per me,è,
semplicemente,
 la torta più buona del mondo.
 
 
SACHER TORTE
(di Ernst Knam)

INGREDIENTI
( per una teglia a cerniera da 20 cm)

-per la base
75 g. cioccolato fondente
65 g. di burro a pomata
20 g. di zucchero a velo
3 uova
90 g. di zucchero semolato
65 g. di farina 00
un pizzico di sale

-per la farcia
150 g. di confettura di albicocche

-per la ganache
200 ml. di panna fresca
200 g. di cioccolato fondente

PREPARAZIONE:

 Imburrate ed infarinate lo stampo.

Fondete il cioccolato a bagnomaria.

Montate, con le fruste elettriche, il burro con lo zucchero a velo ed il pizzico di sale.

Separate i tuorli dagli albumi.
I primi, montateli a neve con i 90 g. di zucchero.
I secondi, batteteli leggermente.

Unite i tuorli, a filo, al composto di burro e zucchero.

Unite il cioccolato fuso intiepidito,
gli albumi a neve, con movimenti delicati e dal basso verso l'alto,
e, infine, la farina setacciata. 

Infornate a 170° per 30-35 minuti.

Togliete la torta dal forno e,
dopo un quarto d'ora almeno,
sformatela e mettetela a freddare su una gratella.

Preparate la ganache tritando con un coltello il cioccolato
e portando ad ebollizione la panna in un pentolino.

Una volta sfiorato il bollore, versatela sul cioccolato
e mescolate energicamente con una frusta a mano.

Scaldate la confettura  con un paio di cucchiai di acqua
e, se si tratta di confettura con pezzi di frutta,
passatela col mixer ad immersione.

Tagliate la torta a metà,
farcitela con la confettura
e spennellate con la confettura anche la superficie della torta.

Ponete al di sotto della gratella una teglia od un piatto
e colate la ganache sulla torta
e spatolatela per renderla omogenea.

Con un sac à poche
o con un piccolo cono di carta scrivete
"Sacher" sulla torta.

Servitela con panna montata leggermente zuccherata.

Enjoy it.



 
Posta un commento