sabato 27 settembre 2014

Lemon Curd

 
Dopo il mio soggiorno a Londra, l'estate scorsa, sono tornata nella madrepatria con un pallino: replicare, a tutti i costi, il Lemon curd di cui, a forza di spalmarlo su scones e pane tostato, mi sono praticamente innamorata.
 
Così mi sono cimentata con questa ricetta, affidandomici ad occhi chiusi: si tratta di un sito imprescindibile per chi voglia provare a replicare i veri dolci anglosassoni.
 
Il lemon curd, per chi non lo conoscesse, è una sorta di crema al limone che, però, rispetto alle creme si presenta più vellutata e dal gusto più marcato dell'agrume.
 
Ottima spalmata su pane e co., si presta benissimo come ripieno per crostate o anche così, semplicemente, da mangiare a cucchiaiate.
 
INGREDIENTI:
 
3 uova
150 g. di zucchero semolato
80 ml. di succo di limone
55 g. di burro a temperatura ambiente
4 g. di zeste di limone tritate finemente

 
PREPARAZIONE:
 
In una terrina d'acciaio, con una frusta, battete leggermente le uova.
Aggiungete lo zucchero, continuando a mescolare, il succo del limone filtrato attraverso un colino, e ponete la terrina sul fornello, a bagnomaria.
 
Ora portate a cottura, sempre mescolando, proprio come si fa per la crema.
 
Quando inizieranno a formarsi delle bolle, avrete raggiunto la giusta cottura e consistenza.
Il risultato deve essere una crema morbida e vellutata.
 
 
Togliete la terrina dal fornello e aggiungetevi il burro, a temperatura ambiente e tagliato a pezzettini, e le zeste di limone.
 
A questo punto potete o coprire la terrina con della pellicola trasparente, direttamente a contatto con la crema oppure, come ho fatto io, mettere la crema in una vasetto sterilizzato e capovolgerlo, fino al completo raffreddamento.
 
 
Il lemon curd homemade si conserva in frigo fino ad una settimana.
 
Ed eccovi il risultato finale.
 
Delizioso!




Posta un commento