domenica 20 luglio 2014

Tartufini furbi...e i pasticci di Miel&Mandorle.

 
Quando, al momento di scegliere l'immagine e il titolo del mio blog, la scelta è caduta sulla frase "ricette e pasticci di una foodblogger per caso" mica scherzavo.
Eh no.
I pasticci io li combino eccome.
E così, lontana mille miglia dal prender troppo sul serio me e il mio blog, vi racconto quello di oggi.

Sabato estivo, caldo e...voglia di qualcosa di cioccolatoso sì, ma di veloce da preparare e, soprattutto, senza forno.

Mi ricordo così che poche settimane prima mi ero dotata di Oreo e di cioccolata bianca per provare questa ricetta e...mi metto all'opera.

Tutto procede tranquillamente, sono intenta a fondere il cioccolato bianco, fino a quando...citofono (amici passati per caso) e telefono mi distraggono e....DRAMMA! Il cioccolato mi "impazzisce".

Eh già...alle persone normali al massimo impazzisce la maionese. Roba da principianti quella. A me il cioccolato ha deciso di diventare una mappazza orrenda. Una specie di polpetta di plastica.

E così, dopo la "fregatura" mi decido:
camuffo i tartufini nelle truffles francesi che amo tanto, rotolandoli nel solo cacao amaro.

Che dire se non spettacolari.

INGREDIENTI:

200 g. di biscotti Oreo
100 g. di Philadelphia
un pizzico di sale

- per la copertura
cioccolato bianco fuso a bagnomaria o, nella mia versione, cacao amaro 

PREPARAZIONE:

Mettete i biscotti in un mixer e frullare fino ad ottenere una polvere.

 
Mettete poi i biscotti polverizzati in una terrina ed unite il pizzico di sale e il Philadelphia freddo di frigorifero.
Aiutandovi con un cucchiaio amalgamate per bene e lasciate in frigo 10-15'.

 
Tirate fuori dal frigo e dividete il composto in tante palline.
 
Poi, mettetele un'altra decina di minuti in freezer.
 
A questo punto rotolatele nel cacao amaro o, come dice la ricetta originale, tuffatele nel cioccolato bianco fuso.
 


 
 Se, e sottolineo se, ne avanzassero conservateli in frigo.


Con questa ricetta partecipo al contest "Il compleanno dei bambini" di La cucina di Alice
 
 
 
Posta un commento